同意画面へ ナビゲーション画面へ

Red Bull
Doro Hunt 2022

GS_220402_RBDH_0760.jpg

Siamo ai primi di Aprile e, dopo un assaggio di primavera che si percepiva già da inizio Febbraio, sono ormai nel mood ciclistico da diverse settimane. Mancano pochi giorni al weekend e vorrei poter pensare al mio prossimo bike tour, ma guardo le previsioni e capisco che non ci sono molte alternative.
Un bel fine settimana catapultato nel pieno dell’inverno, con pioggia, vento, freddo e nevicate in montagna.
Tutti i miei buoni propositi di passare due belle giornate all’aria aperta vengono completamente spazzati… ed io spiazzata. 
Per fortuna sono una ragazza dalle mille risorse e tengo sempre un asso nella manica! Un giro di telefonate e, nel giro di pochi minuti, ho già organizzato un’arrampicata indoor con un paio di amiche. Ci mancherebbe solo il quarto componente per formare le due coppie quando, improvvisamente, una telefonata inattesa risolve ogni problema legato alle disparità!

“Patrizia ho bisogno del tuo aiuto! Saresti libera sabato mattina per portare un pacco all’evento RED BULL DORO HUNT ad Anterselva?”

Non ci penso due volte: ditemi solo cosa devo portare e a che ora devo essere lì. Comunico il cambio di programma alle mie amiche. In fondo, Anterselva è “solo” un pò più in là di Bolzano, e comincio ad organizzare il pacco… regalo!

Ebbene si. Scopro di aver appena accettato il gradito compito di portare ad Anterselva il regalo che il direttore generale di Manifattura Valcismon Spa - assieme al Brand Manager di Sportful - ha organizzato per celebrare il compleanno della nostra campionessa Dorothea Wierer.

Mi precipito, quindi, a comprare della carta regalo ed un bel fiocco.
L’oggetto del regalo è in arrivo… eccolo, il corriere l’ha appena recapitato in azienda.. due magnifici Rythmo Puffy della nostra collezione sci di fondo, in una versione del tutto innovativa.
Idea brillante, penso!

Arriva il giorno dell’evento: mi alzo molto presto al mattino, ore 5:30. Il ritrovo è fissato alle ore 6:30 con quell’unica amica che non ha temuto il suono della sveglia prima dell’alba... un’alba che tanto quel giorno non si sarebbe mai vista.
Partiamo da Bassano sotto un cielo grigio e piovoso per arrivare, finalmente, ad Anterselva dove uno spettacolare paesaggio innevato ci stava attendendo. Ogni tanto, per fortuna, qualche raggio di sole riusciva a farsi largo tra le nuvole per allietarci la giornata. Mi sembrava già un ottimo inizio!
Appena arrivata allo Stadio di Anterselva cerco di rintracciare Alessio e ci diamo appuntamento all’entrata riservata agli atleti. Mi guardo un po’ intorno, riconosco qualche atleta della nazionale Italiana di Biathlon e noto divertita la moltitudine di tutine colorate che si aggirano attorno a noi.

Federica Sanfilippo ci dice che, senza essersi in alcun modo accordati, molti atleti si sono ritrovati ad indossare tute vintage anni 80/90. Veramente molto belli da vedere!

Ecco che arriva Dorothea! Bella ed energica come sempre. La raggiungiamo, scambiamo qualche parola con lei, e finalmente Alessio le consegna il suo regalo di compleanno.
Le suggeriamo di scartarlo subito e, in un attimo, glielo vediamo indossato e perfettamente abbinato alla sua nuova tuta Apex con grafica dedicata a RedBull Doro Hunt. Una grafica che a quanto pare ha lasciato estasiati tutti quanti e a cui, a mio parere, quel Puffy bianco e azzurro ha fatto da ciliegina sulla torta.

Contenti della buona riuscita della sorpresa, la vediamo allontanarsi per prepararsi all’inizio della gara. Una gara del tutto unica con un format molto interessante: Dorothea Wierer all’inseguimento di oltre 100 partecipanti che, per non essere squalificati, dovevano riuscire a chiudere il giro senza essere superati dalla regina del Biathlon. Ogni giro di gara iniziava con Dorothea al poligono e, sulla base dei colpi segnati, i partecipanti si trovavano sul percorso un numero variabile di ostacoli da superare.

Inizia ufficialmente la gara e Dorothea è pronta al poligono. I suoi colpi vanno tutti magistralmente a segno, ed ecco lo scatto dei partecipanti che si dirigono agguerriti verso il primo ostacolo: una salita da affrontare senza l’uso delle racchette.
Li seguo dal maxischermo e, subito, mi sento sollevata per aver deciso di non partecipare alla gara. Fiera di aver portato a termine - proprio a Gennaio di quest’anno - la mia prima Marcialonga, l’idea di “gareggiare" a Doro Hunt mi aveva vagamente sfiorato. Per fortuna, è stata solamente un’idea molto, molto, vaga: solo la pietà di Dorothea mi avrebbe permesso di concludere almeno un giro. Probabilmente non sarei arrivata neanche alla prima curva, penso.
Mi godo serenamente la gara.
La temperatura è meno rigida di quel che pensavo. Forse solo perché - memore del freddo patito nel 2020, durante i Mondiali di Biathlon, in quella stessa arena - mi ero ben attrezzata con piumino bello pesante e calzettoni di lana!

Alle mie spalle sento commentare, con grande entusiasmo, la grafica ufficiale che fa da sfondo al logo Red Bull. Tutto ciò mi fa sentire veramente orgogliosa di fare parte del team che si occupa dello sviluppo prodotto di Sportful.
Luisa, la nostra grafica, ha fatto veramente un ottimo lavoro e, Sportful, ancora una volta ha saputo distinguersi per la sua immagine.

Patrizia - Product Developer XC-Ski Sportful

You can compare a maximum of 5 items at once. Please Remove at least one product before adding a new one.